Wednesday, November 5, 2008

Italieni - Memole Version

Ok, Obama ha vinto le elezioni! Invece di tessere le lodi del nuovo presidente degli Stati Uniti d’America (innovativo, moderno, giovane, audace…) in questo giro di parole (it)aliene vorrei raccogliere qualche dichiarazione trash a riguardo, giusto per ribadire quanto noi siamo indietro:

Maurizio Gasparri: “Su Obama gravano molti interrogativi. Con Obama alla Casa Bianca Al Qaeda forse è più contenta”.

Memole dice: Ma sono solo io ad avere un odio intrinseco per Gasparri o è una cosa comune? Ogni volta che gli chiedono un’opinione parla come se fosse imperativo seguire le sue idee, non lo sopporto. E con questa dichiarazione mi sembra un po’ quella vecchietta che è andata da McCain tutta preoccupata a dirgli che non si fidava di Obama perché… è un arabo!?

Sivio Berlusconi: “Consigli gliene posso dare perché sono più anziano, lo farò quando lo abbraccerò di persona”.

Memole dice: Spero tanto che quando ciò avverrà, Obama ascolti i consigli del pagliaccio di turno con aria imbarazzata. Quanto odio il paternalismo dello psiconano!

Carlo Saffioti, consigliere regionale per Forza Italia: “La vera notività di Obama è proprio il colore della pelle, ma sul nostro territorio non c’è la metà dei cittadini di colore, ese un domani si dovesse presentare un candidato nero i bergamaschi farebbero attenzione alle sue capacità, non al colore della pelle”.
Rocco Gargano, consigliere indipendente di Bergamo: “Mah, l'unica soluzione sarebbe avere un candidato lampadato, è l'unico modo per avere un politico di colore a Bergamo”.
Daniele Belotti, consigliere regionale leghista: "Vorrei ricordare che la Lega vanta un consigliere nero a Spirano, tra l'altro è stato tra i più votati”.

Memole dice: Saffioti: ah, allora l’America ha votato Obama perché fa figo essere neri? Gargano: triste ma vero. Misterioso Consigliere Nero di Spirano: vorrei davvero conoscerti e chiederti… ma che cazzo hai per la testa?

Grande Luca (from Brazil) quando ci fa notare un paio di cose riguardo Licio Gelli e Berlusconi! Il suo teorema non fa una piega: se Licio Gelli si dichiara fascista e Berlusconi sta portando avanti alla lettera il suo piano di rinascita (fascista) dell’Italia, e dato che l’apologia del fascismo è un reato, perché non si denuncia apertamente questo revisionismo storico e le tendenze autoritarie degli ultimi tempi (ricordiamo che l’apologia del fascismo è un reato)? Luca poi pone l’accento sul contrasto tra l’America che va avanti, con un presidente nero che invoca il cambiamento e il ritiro delle truppe dall’Iraq, e l’Italia che regredisce al fascismo con il programma di Gelli, con le classi separate e con i tagli alla ricerca.

E inoltre:
Marcello dell’Utri, senatore PdL, intervistato per KlausCondicio, contenitore di approfondimento politico in rete: “Il concetto di antifascismo, di per sè obsoleto, ritorna puntualmente in auge perchè mancano nuovi argomenti seri di discussione e si finisce con il rivangare sempre gli stessi. […] Negli ambienti della Rai ci sono ancora oggi dirigenti che sono stati messi dalla sinistra e che quindi rispondono a logiche di sinistra. È difficile cambiare la televisione se prima non si cambiano gli uomini. Le notizie, certo, bisogna darle, sennò si torna al fascismo, ma c'è modo e modo di comunicarle. Magari con conduttori più gradevoli di adesso. Io guardo il Tg3, ad esempio, e vedo che ci sono degli anchorman che hanno già una faccia un pò gotica, un pò dark. Sicuramente, ce ne sono più in Rai che sugli altri network."

Memole dice: Manco ci fosse Marilyn Manson a presentare il telegiornale! E chi vogliono metterci, la Carfagna in bikini? O le veline a reti unificate? Berlusconi con il suo “sorriso plastichino”?

Italieni #20

Prima di tutto i nostri”. Lo ripete anche in dialetto il presidente della Provincia, nonché esponente della Lega Nord, Fiorello Provera, infuriato dopo che l’associazione “Avvocati per niente” Onlus gli ha inviato una diffida per discriminazione razziale in seguito alla segnalazione di un richiedente straniero. Oggetto del contendere è infatti il possesso della cittadinanza italiana (e della residenza a Sondrio da almeno 5 anni) come requisito richiesto per partecipare al «Bando di concorso per il conferimento di alloggi» agli studenti che intendono frequentare l’università a Milano. Tra le dichiarazioni di Provera: “Non mi pare che il requisito della cittadinanza italiana sia una discriminazione. Da sempre i bandi l’hanno richiesta. Non ci si deve vergognare di essere italiani come vorrebbe un certo buonismo becero.Il Giorno - Sondrio 05/11/2008

Memole dice
: Quando stavo nelle residenze universitarie, mi ricordo che in linea di massima gli studenti non-comunitari, o comunque quelli che venivano da più lontano, avevano l’alloggio assicurato, e delle volte ottenevano anche le camere più belle, che invidia! Ma è giusto così, loro non possono tornare a casa quando vogliono, delle volte rimangano in quegli alloggi anche d’estate, mentre molti italiani tornano a casa tutti i fine settimana. Secondo me ci dovrebbe essere almeno una percentuale d’alloggi disponibili per gli stranieri, così gli italiani non rimangono senza e un numero ragionevole di stranieri può frequentare serenamente l’università (senza pensare, “Oh, Maria Santa, non troverò mai una camera in affitto perché sono albanese!”). L’ultima dichiarazione proprio non la capisco: vergognarsi di essere italiani? Buonismo becero? Aiutatemi ad entrare nella mente di un leghista...

14 comments:

  1. Bel post. Quanto è incredibile Gasparri... Oltre a queste dichiarazioni metterei anche quella di Giovanna Melandri a Porta a Porta: "Uh,vai vai... ABBIAMO VINTO anche in Virginia....". Peccato che tra un mese perde l'Abruzzo... Ma loro ormai stanno in un altro mondo.

    ReplyDelete
  2. Quella della Melandri non la sapevo!

    ReplyDelete
  3. E sono trascorse solo poche ore: quante ne collezioneremo di gaffes diplomatiche...?!

    ReplyDelete
  4. Ma Gasparri...
    Bellissimo post, negativisssimo.
    Blogger

    ReplyDelete
  5. Ciao Stefania,
    E' davvero una punizione ormai dover seguire il telegiornale con tutti quei commenti che vengono sparati senza scrupoli. Gasparri? Beh, non mi vengono le parole giuste in questo momento....

    ReplyDelete
  6. carissima:

    1. su gasparri sfogati qua:
    http://speedyprefe.blogspot.com/2008/11/reazioni-allitaliana-5-e-contest.html

    2. non voglio neanche pensare che tipo di consigli berlusconi possa dare ad obama... no, davvero! consigli su come scegliere i ministri del proprio governo? su come farsi praticare dell'ottimo sesso orale da aspiranti ministre di bell'aspetto? su come mettersi a pecora di fronte al presidente degli stati uniti? ah gia', adesso e' lui il presidente degli stati uniti! e -scusa il trash- ma se gli stereotipi sugli uomini di colore sono veri, fossi in berlusconi mi preoccuperei...

    3. menomale che c'abbiamo quelle personcine illuminate della lega in italia! un consigliere di colore!
    intanto 'sta notizia l'avevo gia' sentita e non sono mai riuscita a capire come un immigrato possa riconoscersi anche solo minimamente in un partito come la lega... e' un po' come quell'altro immigrato (africano se non sbaglio) che stava con an... ed e' un po' come i figli dei terroni emigrati in lombardia che votano lega...
    misteri della psiche umana...

    4. veneziani forse non capisce che il concetto di antifascismo "di per se' obsoleto" ritorna in auge semplicemente perche' in italia e' in atto un revival fascista di dimensioni epocali.
    o forse per lui quelli che vanno in giro con la celtica al collo ed acclamano alemanno al grido di "dux mea lux" sono solo dei moderati di centro-destra?
    come ricordate giustamente tu e Luca IN ITALIA L'APOLOGIA DI FASCISMO E' REATO!
    (pensa che mio fratello anni fa voleva denunciare un autogrill perche' vendeva le bottiglie di vino con la faccia di mussolini... ah, e se qualcuno risponde "e che c'entra, vendono anche le bottiglie di vino con la faccia di Che Guevara", sara' il caso di ricordare che l'italia ha subito 20 anni di dittatura fascista, non "comunista"!)

    5. giuro che questa delle case per gli studenti a priorita' italiana non la sapevo...
    condivido il tuo commento al 100%.
    solo una riflessione (che c'entra solo marginalmente): molti studenti stranieri gia' hanno difficolta' a sostenere gli studi in italia (se non sono provvisti di borsa di studio), dover pagare un affitto diventerebbe praticamente impossibile; la destra si lamenta dell'immigrazione "non-qualificata" e dei tanti immigrati (dimenticando i tanti italiani) che vivono di spaccio o di espedienti. mi si dica cosa si fa per far integrare i giovani immigrati e per aiutarli a diventare "qualificati". queste logiche esplicate dal presidente della provincia di sondrio continuano solo a mantenere lo status quo e presto o tardi porteranno ad una situazione non troppo dissimile da quella francese. poi uno dice che i senza speranza vanno ad ingrossare le fila dei delinquenti... e' questo che vuole la lega (e con essa la destra tutta)!

    @ Articolo21:
    e certo, Obama ha vinto grazie al prezioso supporto del pd! che stupidi, solo noi italiani non ci rendiamo conto dei preziosi politici che abbiamo a casa nostra!
    da abruzzese, sull'abruzzo non mi pronuncio... ho parlato con degli amici rifondaroli dirigenti regionali del partito: le prospettive non sono rosee.

    scusa la lunghezza inaudita del commento (ma tanto ci sei abituata...)
    ah, su Obama resto scettica (almeno per il momento, tra un annetto spero di potermi cospargere il capo di cenere)...

    un abbraccio grande

    clauds

    p.s.: sentiti in diritto di censurare qualsiasi mia caduta di stile non adatta a questo bel blog.

    ReplyDelete
  7. qui a perugia mi capita anche troppo spesso di sentir parlare di ragazzi (italiani) che hanno ottenuto l'alloggio a titolo gratuito, ma che preferiscono prendersi un posto letto a pagamento in un appartamento. A volte non rinunciano neanche al posto letto. Negando la possibilità ad altri di ottenerlo.

    Aggiungo solo - per esperienza personale, che i figli degli immigrati, nati o cresciuti in italia (o c.d. seconde generazioni) non possono neanche godere di borse e agevolazioni previste per studenti stranieri non comunitari e comunitari.
    E queste seconde generazioni difficilmente provengono da famiglie con redditi medio-alti.

    Quando studiavo a Bologna il mio coinquilino (originario del Molise) mi disse una cosa che mi colpì molto:
    "Sai perchè in giro ci sono così tanti annunci di stanze e posti letto in affitto "per soli studenti settimana corta?" Perchè non vogliono ragazzi del sud e stranieri."

    --
    jaska

    ReplyDelete
  8. "Rocco Gargano, consigliere indipendente di Bergamo: “Mah, l'unica soluzione sarebbe avere un candidato lampadato, è l'unico modo per avere un politico di colore a Bergamo”."

    La migliore. Almeno un po' di senso dell'umorismo ... discutibile per carità, ma almeno c'è qualche neurone che ha lavorato.

    Un saluto londinese

    ReplyDelete
  9. @ Jaska:
    purtroppo il tuo amico proveniente da quella ex-colonia abruzzese ha perfettamente ragione!

    ReplyDelete
  10. Cara Stefania,
    non entrare nella mente di un leghista è un punto di non ritorno!
    Ma Gentilini.... !!!!!!!!!!!!
    gio

    ReplyDelete
  11. Saamaya quanto hai ragione!
    Berlusca: "Ho detto al presidente Medvedev che Obama ha tutto per andare d’accordo con lui: è giovane, è bello e anche abbronzato." (!!!)

    Puoi dire di un nero che è abbronzato a casa tua per scherzare al massimo, detto da un presidente del consiglio in quell'occasione è inappropriato. Da questo si capisce che Berlusconi non si sente a suo agio con il diverso, come ha fatto notare Touadi nel commento sul sito di Repubblica. Già lo so che Berlusconi continuerà a fare battute infelici del genere per tutti i 4 anni (o forse 8) che Obama sarà presidente. E mi aspetto una stretta di mano freddina da parte di Obama quando incontrerà lo psiconano.

    ReplyDelete
  12. CLAUDS: Non ti preoccupare, non ti censuro per le volgarità,però se diventerai... chessò, presidente degli expats degli UAE non dire che Obama c'ha il cazzo grande :)))))
    I meridionali/immigrati leghisti non li capisco tanto nemmeno io e ce li ho avuti come vicini di casa (venezuelani). Loro sostengono che ci sono immigrati di serie A e di serie B e che è diverso perché sono in Italia da vent'anni. Boh... rimangono tuttora un mistero.
    Sulla qusetione immigrati qualificati mi trovi perfettamente d'accordo! Quanti flgli di immigrati molto bravi a scuola sono costretti ad andare a lavorare a 16 anni, mentre i figli di papà testa di rapa arrivano alla laurea (che ora è per cani e porci)?

    JASKA: A Venezia non ho mai sentito di gente che non rinuncia all'alloggio gratuito pur prendendo in affitto in un'altra camera! Che carognata!
    E neanche di posti letto settimana corta!!! Forse i veneziani dicono semplicemente che il posto è occupato se si presenta uno straniero? O forse ho guardato troppo poco gli annunci?
    Qui in Inghilterra ne ho visti invece di annunci simili. E anche di gente che cerca soltanto "coinquilini musulmani", o "preferibilmente indiani" o "di madre linga inglese (Gran Bretagna, Irlanda, Stati Uniti, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa)".

    ReplyDelete